Insurance Trade

Itas, Giovanni Di Benedetto messo alla porta

Il cda della mutua ha invitato l’ex presidente a dimettersi dall’incarico di consigliere, in risposta al duro attacco dei giorni scorsi

09/04/2018
Giovanni Di Benedetto invitato a dimettersi. È la risposta perentorea del cda di Itas dopo il duro attacco dell’ex presidente che, in una lettera inviata ai delegati, aveva lanciato pesanti accuse nei confronti dei nuovi vertici della mutua. Venerdì scorso si è tenuto il cda straordinario convocato dopo che la missiva di Di Benedetto era stata pubblicata dal quotidiano L’Adige. In una nota ufficiale, il gruppo Itas definisce le affermazioni dell’ex presidente “fortemente screditanti nei confronti delle posizioni apicali dell’azienda”, dirigenti che, ricorda la nota, sono stati nominati “con il voto favorevole dello stesso Di Benedetto, nella seduta dello scorso 20 settembre”. Le accuse, “lesive della reputazione della società e del consiglio stesso, anche sotto il profilo del rispetto del codice etico aziendale”, hanno spinto all’unanimità tutto il cda a “invitare il consigliere Di Benedetto a rassegnare con effetto immediato le dimissioni da tutti gli organismi societari del gruppo Itas, ove egli ancora ricopre la carica di consigliere, non potendosi più ritenere compatibile detto ruolo con i comportamenti da lui tenuti”. Per le stesse ragioni il cda ritiene che Di Benedetto non possa più rappresentare le posizioni e le opinioni del gruppo Itas in seno agli organi associativi e pertanto, conclude la nota, “ha deciso di revocare la designazione del consigliere Di Benedetto quale rappresentante di Itas in Ania”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti