Insurance Trade

Eurovita va oltre le attese

Nel primo semestre ha segnato una raccolta premi in forte crescita raggiungendo quota 782 milioni di euro, con un aumento del 275% rispetto allo stesso periodo del 2014

Eurovita va oltre le attese hp_wide_img
Via libera dal cda di Eurovita ai risultati del primo semestre del 2015. La compagnia di bancassicurazione chiude con premi per  782 milioni di euro, raccolta netta pari a 553 e un utile netto di 8,5 milioni di euro. Un quadro che mostra un andamento superiore alle previsioni e agli obiettivi del piano industriale definito lo scorso anno. E proprio a margine del superamento degli obiettivi prefissati l’amministratore delegato di Eurovita, Andrea Battista, ha annunciato he la società, entro la fine dell’esercizio, definirà un nuovo piano industriale.  

In particolare, il semestre è stato caratterizzato da una forte crescita della raccolta premi, evidenziando un incremento del 275% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente. Mentre, al 30 giugno 2015, l’utile d’esercizio è in calo rispetto ai 20 milioni di euro dello scorso esercizio: “essenzialmente per la riduzione delle componenti one off realizzate nel 2014”, rileva in una nota la società. 

In crescita, inoltre, il margine della gestione tecnica che si attesta a 5 milioni di euro, evidenziando un incremento di oltre 1 milione rispetto al periodo corrispondente dell’esercizio precedente, “per effetto principalmente del miglioramento del margine di reddito sullo stock di riserve matematiche”. Le risorse disponibili a copertura del margine di solvibilità ammontano a 232,4 migliaia di euro.  Anche i valori di solvibilità calcolati secondo Solvency 2, regime in vigore dal prossimo gennaio 2016, confermano il crescente trend del livello di patrimonializzazione della società, arrivando al 153%. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti