Insurance Trade

Gli smart contract ridurranno tempi e costi bancari e assicurativi

Prevista per il 2020 la rivoluzione blockchain

12/10/2016
Il consumatore medio potrebbe risparmiare più di 500 dollari sugli oneri legati a mutui, polizze e trading, per un totale di 16 miliardi di dollari, grazie a una nuova tipologia di smart contract, basata su tecnologia blockchain.

Il dato eclatante emerge da uno studio pubblicato da Capgemini e focalizzato sulle tre aree in cui si prevede il maggiore impatto derivante dall'arrivo, nel 2020, di questa tecnologia: il retail banking, le assicurazioni e l'investement banking.

In particolare, mutui e prestiti potranno beneficiare di un abbattimento dei costi relativi alle pratiche amministrative, compresi tra l'11% e il 22%; sul fronte assicurativo, i risparmi globali per le compagnie potranno essere di 21 miliardi di dollari l'anno, con una potenziale riduzione annua dei premi di 45 dollari; nel trading si avrebbe, per i clienti corporate, l'abbattimento dei tempi di regolamento da 20 a 6-10 giorni, che potrebbe condurre a un'ulteriore crescita del 5% nella richiesta, con maggiori guadagni e minori costi operativi per le banche di investimento di Usa ed Europa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti