Insurance Trade

Axa, l'utile balza dell'80%

Il risultato registrato nel 2019 risulta tuttavia condizionato dalle operazioni straordinarie registrate negli ultimi anni

20/02/2020
Il gruppo Axa ha chiuso il 2019 con un utile netto di 3,8 miliardi di euro, mettendo a segno un balzo dell’80% rispetto all’anno precedente. Il risultato, spiega una nota del gruppo francese, risulta tuttavia in parte condizionato da una serie di operazioni straordinarie, come quelle che hanno portato negli ultimi anni prima all’ipo e poi all’uscita dal capitale dell’ex controllata Axa Equitable Holdings, ora tornata semplicemente Equitable Holdings
Il risultato operativo ha raggiunto quota 6,4 miliardi di euro, registrando una crescita del 4% su base annua, mentre i ricavi complessivi si sono attestati a 103,5% miliardi di euro (+1%). “Axa ha registrato nel 2019 un altro anno di performance molto positive”, ha commentato Thomas Buberl (nella foto), ceo del gruppo assicurativo, evidenziando come tutte le aree di business abbiano contributo alla crescita del giro d’affari. Nella stessa occasione, il group ceo ha annunciato l’ingresso di Scott Gunter nel gruppo Axa in qualità di ceo di Axa XL. “Sono contento di potermi unire al gruppo Axa e di avere la possibilità di guidare Axa XL in mercati così promettenti e dinamici”, ha commentato Gunter. “Con la sua ampia offerta in termini di prodotto e diffusione geografica, nonché con la sua cultura innovativa e orientata al cliente – ha aggiunto – Axa XL occupa una posizione unica per poter crescere nei diversi segmenti di mercato”. 
In Italia il gruppo assicurativo ha totalizzato una raccolta complessiva di 6,1 miliardi di euro, in crescita del 13%. Come si legge nelle tabelle poste a corredo del comunicato stampa sui conti annuali, il ramo vita ha trascinato al rialzo le attività, totalizzando una produzione complessiva di 4,3 miliardi di euro (+1,7%). Bene, seppur su livelli più bassi, anche il ramo danni, che chiude l’annata con una raccolta di 1,7 miliardi di euro (+3%). “'Siamo molto contenti di come Axa si sta sviluppando in Italia: in un mercato in difficoltà, noi continuiamo a fare meglio del mercato”, ha commentato Antimo Perretta, ceo di Axa in Europa, nel corso della conferenza stampa di presentazione dei risultati. Ciò, ha proseguito, “porta logicamente anche ad avere la possibilità di valutare dei portafogli: per ora, in ogni caso, non abbiamo piani. Con le forza che abbiamo con le nostre agenzi e con il nostro partner Mps, siamo ben posizionati sul mercato e continueremo su questa strada: se poi ci saranno delle opportunità – ha chiosato – logicamente le guarderemo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti