Insurance Trade

La normativa europea in materia di distribuzione assicurativa introduce nuove strategie e bisogni emergenti. Simulware entra in gioco nell’individuazione delle competenze e dei modelli formativi

13/02/2018
Per il settore è ormai chiaro che la nuova normativa europea in materia di distribuzione assicurativa (Idd - Insurance distribution directive) sta cambiando le prospettive. Variano la strategia distributiva e il rapporto con il cliente.
Spostando il punto di vista sulla formazione professionale, il cambiamento investe prima di tutto i requisiti: è necessario puntare sullo sviluppo delle competenze per mantenere un rendimento adeguato e pertinente al mercato in evoluzione.
Ma, di fatto, che cosa viene richiesto alle compagnie di assicurazione? Che cosa ci si aspetta dai piani formativi rivolti a ciascuna rete di intermediazione?
Sono solo alcune delle domande che animano il mercato dall’avvento della nuova normativa.
Analizziamo insieme quanto previsto dall’allegato I in merito ai requisiti professionali a livello di conoscenze e competenze e confrontiamolo con quanto indicato dall’allegato I del reg. 6 dell’Ivass.

La tabella rappresenta questo confronto in modo schematico.



Da una prima lettura del riepilogo possiamo evincere che c’è una diretta, seppur generica, attinenza tra quanto proposto dalla Idd e ciò che è attualmente previsto dal Regolamento 6 dell’Ivass.  
Tuttavia non è assolutamente definito che cosa si intenda per conoscenza e competenza minima.
Ad oggi mancano i parametri e i modelli a cui fare riferimento e, allo stesso modo, la presenza di queste incognite penalizza la valutazione della formazione professionale pregressa.
Simulware Srl, da circa 20 anni a fianco delle organizzazioni con il suo team multidisciplinare e specializzato nell’elearning, può supportare le compagnie assicurative nella definizione delle migliori soluzioni, in linea con le nuove disposizioni normative.
La consulenza - un’altra delle parole chiave della nuova Idd – mette in campo competenze trasversali e consente una valutazione efficace degli strumenti e dei modelli formativi.
L’obiettivo comune, in questo momento di incertezza, è quello di trasformare gli obblighi in opportunità e di creare valore aggiunto, prima di tutto, per gli operatori del settore.

Per maggiori informazioni: www.simulware.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

simulware,
👥

Articoli correlati

I più visti