Insurance Trade

Ramo vita, inizio difficile nel 2019

Nel primo trimestre il saldo fra entrate e uscite si è attestato a 6,5 miliardi di euro, il punto più basso nei primi tre mesi dell'anno dal 2014

27/05/2019
Inizio anno difficile per il mercato vita in Italia. Nel primo trimestre del 2019, secondo i numeri di Ania Trends, il saldo fra entrate e uscite si è infatti attestato a soli 6,5 miliardi di euro, in calo del 21,8% rispetto allo stesso periodo del 2018: mai dal 2014 il risultato dei primi tre mesi dell’anno era stato così basso. 
La raccolta tiene, soprattutto grazie alla performance delle polizze di ramo I che compensa le perdite registrate in tutti gli altri rami. Il volume dei premi contabilizzati arriva così a 27,2 miliardi di euro, segnando un leggero rialzo dello 0,5% su base annua e totalizzando il miglior risultato trimestrale degli ultimi due anni. Crescono tuttavia anche le uscite, in aumento del 10,3% rispetto allo stesso periodo del 2018. L’insieme di riscatti, scadenze, rendite e sinistri raggiunge così il valore più alto degli ultimi dieci anni, a quota 20,7 miliardi di euro. Pesano soprattutto i rimborsi, capaci di coprire il 52% dei pagamenti complessivi, mentre scadenze e rendite maturate registrano un forte aumento (+60,9%) su base annua. Le restanti voci in uscita sono date da sinistri, in crescita del 12,2% rispetto ai primi tre mesi del 2018.
Le riserve tecniche del mercato sono pari a 700,6 miliardi di euro, segnando un rialzo del 5,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti