Insurance Trade

Sicurezza stradale, gli italiani guidano con più attenzione

Nei primi due mesi del 2012: -11,5% incidenti, -22,7% le vittime e -14,5% i feriti

05/03/2012
Gli italiani sembrano aver iniziato il 2012 con una buona pratica: maggior attenzione alla guida. Almeno stando ai dati diffusi dalla Polizia di Stato sugli incidenti e le vittime della strada. Nei primi due mesi di quest'anno, rispetto allo stesso periodo del 2011, gli incidenti sono diminuiti dell'11,5%, le vittime del 22,7% e i feriti del 14,5%. Analogo trend positivo si registra anche confrontando i dati complessivi dello scorso anno con quelli del 2010: nel 2011 la Polizia Stradale e l'Arma dei Carabinieri hanno rilevato 95.317 incidenti ovvero l'8,7% in meno rispetto al 2010, con 2.185 morti (-10,6%) e 69.519 feriti (-7,9%). Dati incoraggianti, che sembrano andare nella direzione indicata dalla Commissione europea che - per consolidare i risultati ottenuti tra il 2001 e il 2010 con oltre 78mila vite umane salvate - per il decennio 2010-2020 aveva posto l'obiettivo di dimezzare il numero delle vittime della strada.

A questo proposito, tema cardine rimane quello dell'educazione stradale e della formazione di responsabili utenti della strada. Un terreno su cui si muove da oltre dieci anni il Progetto Icaro, la campagna di sicurezza stradale promossa dalla Polizia di Stato, dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dal ministero dell'Istruzione e dalla Fondazione Ania. La dodicesima edizione del progetto in particolare dedica la sua attenzione ai bambini dai tre ai sei anni della scuola dell'infanzia e agli studenti universitari di dieci atenei italiani.

Proprio in questi giorni, il 5 e il 6 marzo, parte l'iniziativa dedicata all'infanzia presso il centro sportivo San Filippo di Brescia. I bambini potranno imparare giocando con tricicli e caschetti nella riproduzione di un percorso urbano, con una caccia al tesoro per ricostruire la divisa del poliziotto come riferimento nei momenti di difficoltà, con un gioco per richiamare l'attenzione sulle cinture di sicurezza, con un laboratorio per attività manuali. Dopo Brescia, il Icaro si sposterà a Salerno ( 8 e 9 marzo), Crotone (12 e 13 marzo), Taranto (15 e 16 marzo) Matera (19 e 29 marzo) e Roma (22 e 23 marzo).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti