Insurance Trade

Idc, l’intelligenza aziendale come fattore competitivo

Un rapporto della società ha evidenziato che una simile capacità genera elevati benefici di business

Idc, l’intelligenza aziendale come fattore competitivo hp_wide_img
L’intelligenza aziendale si impone sempre più come un fattore competitivo per le imprese. Una recente ricerca di Idc ha evidenziato, come si legge in una nota stampa, che “il 54% in più delle organizzazioni con un'intelligenza aziendale eccellente ha registrato miglioramenti significativi nell'uso della conoscenza rispetto a quelle con un'intelligenza aziendale scarsa”.

Più in generale, prosegue la nota, “le organizzazioni che dispongono di un'eccellente intelligenza aziendale sperimentano benefici di business fino a 3 o 4 volte superiori rispetto alle organizzazioni con un'intelligenza aziendale scadente: crescita dei ricavi, maggiore acquisizione di clienti, migliore tasso di fidelizzazione dei dipendenti e migliore time-to-market”.

L’intelligenza aziendale definisce la capacità di apprendimento di un’organizzazione, combinata con la sua capacità di analizzare le informazioni di cui ha bisogno per applicare gli insight risultanti su scala più ampia. Idc evidenzia tuttavia la necessità di accompagnare questo strumento intangibile a una piattaforma tecnologica moderna e a una forza lavoro in grado di gestire i dati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti