Insurance Trade

Itas, al via a Trento il processo contro gli ex vertici

Cinque gli imputati, tra cui spicca l’ex direttore generale Ermanno Grassi

13/04/2018
Itas resta ancora sotto i riflettori. Ha infatti preso il via ieri, a Trento, il processo contro gli ex vertici della mutua trentina. Sono oltre 80 i testimoni chiamati a deporre, nel procedimento che vede alla sbarra cinque imputati. Si tratta di Ermanno Grassi, ex direttore generale di Itas, Paolo Gatti, ex dirigente e procuratore speciale di Itas Patrimonio, il titolare della Target sas Roberto Giuliani, Gabriele Trevisan, rappresentante della Point rent car, e Alessandra Gnesetti, ex responsabile gadget di Itas. Grassi, in particolare, deve rispondere alle accuse di estorsione, truffa, corruzione tra privati e infedeltà patrimoniale.
Le prossime udienze sono state fissate per il 7 e il 14 giugno e 26 luglio. Il 7 giugno saranno chiamati a deporre una ventina di testi dell'accusa e il 14 giugno dovrebbe essere sentita Alessandra Gnesetti. Il collegio di giudici, presieduto da Giuseppe Serao, ha ammesso tutte le prove e la lista dei testimoni. Tra questi ci sono nomi di primissimo piano, come l’attuale vice presidente di Itas, Giuseppe Consoli e l’ex presidente Giovanni Di Benedetto. Proprio quest’ultimo, nei giorni scorsi, è stato invitato dal cda della mutua a dimettersi da tutti gli incarichi ancora ricoperti, dopo le dure accuse che aveva lanciato nei confronti dell’attuale dirigenza di Itas.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti