Insurance Trade

Cybercrime, accordo tra Polizia e Generali

L’impegno è per l’intervento e lo scambio di informazioni nel contrasto ai crimini informatici in ambito assicurativo

09/09/2016
Il gruppo Generali e la Polizia di Stato hanno siglato, ieri a Roma, un accordo mirato alla prevenzione e al contrasto dei crimini on line alle infrastrutture critiche informatiche del Leone di Trieste.
La convenzione è stata firmata dal direttore centrale per la Polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali della Polizia di Stato, Roberto Sgalla e dal ceo del gruppo Generali, Philippe Donnet.
Con questo accordo le parti si impegnano ad adottare procedure di intervento e di scambio di informazioni utili a contrastare più efficacemente i crimini informatici nel settore assicurativo.
“La firma di oggi rientra nelle direttive impartite dal ministro dell’Interno per il potenziamento dell’attività di prevenzione attraverso la stipula di convenzioni – spiega una nota della Polizia di Stato – con pubblici e privati, dirette a fornire servizi specialistici, finalizzati ad incrementare la sicurezza pubblica. Un’attività che per la Polizia di Stato sarà svolta dalla Polizia postale e delle comunicazioni unitamente alle funzioni di security di Assicurazioni Generali, anche attraverso il coordinamento degli uffici territoriali e delle competenti funzioni aziendali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti